Xing Yi

Controllare il corpo attraverso la forza della mente.

I movimenti sono eseguiti in linea retta, avanti e indietro, con mosse rapide e vigorose, l’esecuzione è comunque fluida per ammorbidire i gesti solo in apparenza simili a quelli di stili più “duri”.

Le tecniche di base fanno riferimento alla teoria cinese dei cinque elementi:
metallo, acqua, legno, fuoco, terra.

È possibile praticare con movimenti lenti per migliorare le condizioni degli organi associati a questi elementi.

Xing Yi: programma dettagliato

Lo Xing Yi è considerato il più duro fra gli stili morbidi, ovvero il più “esterno” degli stili “interni”.

È semplice, diretto, costituito da poche tecniche eseguite singolarmente od in brevi sequenze di collegamento, ma è proprio la sua essenzialità che lo rende particolarmente difficile.

Pochissimo diffuso in Italia, è tradizionalmente costituito da due tipologie di movimenti, la prima collegata ai cinque elementi della cosmologia cinese, la seconda con riferimento agli animali.

    1. Le cinque tecniche di pugno fondamentali
    2. La sequenza di collegamento a mani nude
    3. Le cinque tecniche di spada fondamentali
    4. La sequenza di collegamento con la spada
    5. La forma con la sciabola
    6. I dodici animali

E’ inoltre possibile apprendere le basi del cosidetto Xing Yi Ziran (spontaneo o naturale), stile trasmesso dalla scuola francese San Yi Quan ed insegnato in Italia dalla TaoYin Italia; questo stile è anch’esso strettamente connesso alla teoria dei cinque elementi, ha nel Qi Gong le sue radici arrivando ad essere un completo ed efficace stile marziale

Uno spunto per riflettere

Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi. — A. De Saint Exupéry